il parco naturale di Porto Selvaggio, sulla costa di Nardò

 

Vi offriamo vari video girati nel parco naturale a Porto Selvaggio e palude del Capitano, una delle zone più paesaggistiche delle marine di Nardò, in provincia di Lecce.

In queste immagini potrete godere dei colori azzurro cristallino del mare e della pineta che circonda questa graziosa località balneare salentina in provincia di Lecce.

Nel Parco di Porto Selvaggio il comprensorio delle coste delle marine di Nardò (provincia di Lecce) si possono fare delle rilassanti camminate nella macchia mediterranea del oasi naturale oppure andare a visitare la Palude del Capitano che si trova sulla litoranea jonica che parte da Santa Caterina fino a Porto Cesareo.

Desideriamo ricordare a tutti che questo parco naturale del Salento e questa località sono rimasti intatti, così meravigliosamente grazie a Renata Fonte.

Informazioni turistiche su Porto Selvaggio

Il parco naturale regionale Porto Selvaggio è un’area protetta della Puglia del comune di Nardò in provincia di Lecce, istituito con la legge regionale del 15 marzo 2006.

Nel 2007 è stato inserito dal FAI nell’elenco dei “100 luoghi da salvare”.

Comprende la zona naturale di porto Selvaggio, Torre Uluzzo e la palude del Capitano.

Al tratto di costa ionica rocciosa e frastagliata fanno da cornice pinete e la caratteristica vegetazione della macchia mediterranea.

Lungo il litoralesi susseguono la Torre dell’Alto, Torre Uluzzo e Torre Inserraglio.

Nel territorio del parco, sulla costa calcarea, si apre la grotta del Cavallo.

Si può visitare il parco scegliendo di percorrere l’itinerario lungo 3 km, a piedi, in bicicletta, a cavallo, o in macchina.

I sentieri corrono lungo la costa fortemente scavata dai fenomeni carsici che hanno dato origini a diverse risorgive dette “spunnulate” a forma di dolina e colme di acqua salmastra.

Il laghetto più ampio è quello denominato del “Capitano”.

Le “spunnulate” sono popolate da alcune specie di pipistrelli di piccola taglia.

L’itinerario inizia con la salita che porta alla scalinata, qui dalla rotonda della località balneare di Santa Caterina di Nardò, si arriva alla torre di Santa Maria dell’Alto.

Proseguendo con il mare a sinistra e a destra muri a secco e macchia mediterranea su di una costa bassa e rocciosa dopo una leggera salita si arriva al Belvedere sulla cala di Uluzzo con i suoi tesori archeologici.

Segue la “terra di mezzo” e la piccola altura Serra Cicoria per poi arrivare alla Palude del Capitano.

Agli amanti della flora non sfuggirà di osservare le varie specie di orchidee disseminate lungo il cammino.

Il parco è costituito da oltre 1000 ettari di terreno tutto da scoprire, luogo incantato con al centro la piccola spiaggia di ghiaia e ciottoli bagnata dal mare cristallino, è una delle mete preferite dai turisti che desiderano immergersi nella natura incontaminata e storia antica senza rinunciare alle comodità e al buon cibo.

 

Video della costa di Porto Selvaggio, con la torre Uluzzo

Altri video li trovate sulla fanpage di Facebook Salento.it qui: