il porto turistico di San Foca, uno dei più importanti in Puglia

A San Foca sulla costa adriatica del Salento, troviamo un porto turistico di grande valore.

Il Porto di San Foca, marina di Melendugno, in provincia di Lecce si trova al centro della costa adriatica salentina, ed offre ai turisti, grazie alla sua posizione geografica, un approdo sicuro e confortevole in prossimità del centro abitato.

Inaugurato nel 2006 consente di poter visitare facilmente, via mare, le più belle località del Salento ma anche di raggiungere le coste della Grecia, godendo una navigazione tranquilla con ogni tipo di vento.

Il porto turistico è composto da una banchina lunga 200 metri con tre pontili galleggianti, fissi e stagionali, che ospitano fino a 150 posti barca.

I fondali sono profondi e permettono di ospitare imbarcazioni lunghe fino a 25 metri.

A nord è protetto da un molo curvilineo di sopraflutto e a sud da un moletto di sottoflutto.

I servizi in banchina:

  • acqua,
  • energia elettrica,
  • scalo di alaggio,
  • servizio antincendio,
  • riparazione motori e elettriche.

I servizi offerti a terra:

  • servizi igienici,
  • docce,
  • parcheggio auto,
  • internet e Wi-fi free,
  • meteo,
  • servizio antincendio.

Meta ambita dai turisti San Foca è da molti anni una meta ideale, per una vacanza rilassante tra le bellezze naturali del Salento.

La costa rocciosa con le sue insenature sabbiose, la vegetazione mediterranea che si apre a ridosso della stessa, le numerose isole ed isolotti disseminati qua e la nella grande distesa d’acqua che si staglia sullo sfondo di un cielo azzurro conferiscono a San Foca un fascino irreale da scoprire e custodire.

La denominazione di San Foca è legata alla storia dell’omonima Torre situata a ridosso della costa e a due passi del mare, accanto a cui sorge anche una piccola e particolare cappella dedicata a S. Pietro e a S. Andrea Foca.

Nel tratto costiero in cui la scogliera è più bassa e facilmente raggiungibile, San Foca racchiude uno dei tanti tesori del territorio:

  • la famosissima Grotta degli Amanti o dell’Amore.

Il mito narra la storia di due giovani innamorati, rifugiatisi in questa grotta per ripararsi dal freddo e dalle intemperie.

Presi dal sentimento, i due non si accorsero dell’alta marea che li travolse e li uccise.

Si pensa che ancora oggi, in primavera si odano all’interno della grotta le loro frasi d’amore.