Alla scoperta dell’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, vicino Lecce

L’Abbazia di Santa Maria di Cerrate immersa nel caratteristico paesaggio salentino di uliveti, alberi da frutto, aree coltivate e muri a secco, sorge in prossimità della strada romana che univa Brindisi e Otranto e attualmente raggiungibile dalla strada provinciale che da Lecce, collega Squinzano a la marina di Casalabate.

Questa importante chiesa nel Salento, è un grande esempio di Romanico otrantino.

Attualmente il complesso è gestito dal FAI che nel 2012 ne ha acquisito la proprietà tramite una concessione trentennale.

Da monastero di rito bizantino con scriptorum e biblioteca in seguito divenne un centro di produzione agricola specializzato nella lavorazione delle olive.

La leggenda narra che venne fondata dal re normanno Tancredi d’Altavilla a seguito di una visione della Madonna, durante una battuta di caccia tra le corna di un cervo da cui deriva il toponimo (Cerrate o Cervate).

Storicamente la fondazione dell’abbazia risale alla fine del XI e gli inizi del XII sec.

Da monaci greci rifiugiatisi nel Salento per sfuggire alle persecuzioni iconoclaste di Bisanzio.

A seguito del saccheggio subito dai pirati turchi nel 1711 l’abbazia venne abbandonata fino all’intervento della provincia di Lecce nel 1965.

Oggi completamente restaurata l’Abbazia è nuovamente visitabile e aperta al culto.

La chiesa romanica scolpita nella bianca pietra leccese presenta una facciata con portale sormontato da un’arcata con altorilievi con scene dell’Antico Testamento e un monaco in preghiera.

L’interno dell’edificio era completamente affrescato.

Oggi gli affreschi del XIII sec sono conservati nel museo attiguo e valorizzati anche attraverso un touch-screen interattivo che consente giocando di ricomporre l’affresco della navata destra.

Lungo il lato sinistro un bellissimo portico risalente al XIII sec con colonne cilindriche e poligonali che reggono capitelli figurati.

Di fronte al portico è presente un pozzo ornamentale del XVI sec.

Riallestiti con arredi e oggetti della tradizione contadina si può visitare il forno e il mulino, inoltre la loggia al primo piano affacciata sulla corte consente di approfondire contenuti con prodotti mentre si consuma uno spuntino con prodotti locali in vendita nel ristoro.

All’interno del complesso dell’abbazia di Cerrate uno dei monumenti più belli da visitare vicino Lecce, è presente un negozio di souvenir.

Video dell’abbazia di Cerrate vicino Lecce